violenza1.jpgLa violenza di genere. Progetto di formazione ECM della Società Italiana di Psichiatria - Sezione Piemonte e Valle d'Aosta

 Sette milioni le donne vittime di violenze sessuali in Italia 

 

Torino, 21 novembre 2010

 

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, tra gli eventi con cui in tutto il pianeta si discute di questo tema c’è anche quello promosso dal Coordinamento Donne della Sezione Piemonte e Valle d’Aosta della Società Italiana di Psichiatria, in corso a Orbassano (TO) presso la sala convegni della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'A.O.U. "San Luigi Gonzaga", organizzato da Cluster e intitolato "La violenza di genere".
I dati Istat non sono confortanti: in Italia sarebbero sette milioni le donne tra i 16 e i 70 anni vittime di violenza sessuale o fisica, il che significa una donna su tre; di queste, cinque milioni hanno subìto violenza sessuale, un milione stupri o tentativi in questo senso. La violenza sulle donne, diffusa in tutte le classi sociali e senza distinzioni di sorta, avviene soprattutto in casa, a opera degli uomini di famiglia. L’evento, cui partecipano vari dirigenti medici, professori ordinari in psichiatria, educatori professionali e personale sanitario di vario titolo e livello, ha per tema l’impatto patologico che questo deprecabile tipo di azioni genera sull’essere umano, con speciale riguardo alle implicazioni appunto familiari.
"Un ringraziamento speciale", dichiara Zona, "allo staff Cluster che ha seguito questo delicato convegno, e soprattutto alla project leader Carla Cacciabue, che ha seguito il progetto con grande professionalità".