sedi_cong.jpgLa sede e il successo dell’evento

(Italia Convention, novembre 2011)

Il magazine on-line Italia Convention ha pubblicato un’interessante focus sull’importanza della sede per il successo di un evento intervistando “sei specialisti di serie A” tra cui il Presidente di Cluster Riccardo Esposto.
 
Non è sufficiente che tutto fili liscio e i partecipanti se ne vadano contenti (anche se è necessario) per decretare il successo di un evento. Infatti questo è giustamente legato anche alle aspettative dell'azienda committente, ai suoi obiettivi, ai paletti che ha messo, alle idee che vuole portare avanti. Dunque non esiste un unico tipo di successo con relativa ricetta, ma esistono comportamenti, precauzioni, criteri, conoscenze che facilitano il conseguimento di "quel" successo, a partire dalla scelta della sede. E quidi quali i criteri di scelta?
Esistono tre tipi principali di sede: albergo, centro congressuale, spazio non specializzato (dalla fabbrica dismessa al castello medievale). Quali sono i pregi e i difetti di ciascuno ai fini della riuscita dell'evento? Questa la domanda rivolta ai sei specialisti.
Gli alberghi riuniscono tutti i servizi in un'unica sede con evidenti vantaggi organizzativi, “ma sono posti freddi, anonimi, poco personalizzabili e se l'evento dura più giorni possono annoiare" dice Riccardo Esposto.
Il centro congressi è concepito per offrire spazi ottimali e attrezzati, massimo confort al congressista, tecnologie all’avanguardia, servizi efficienti e costanti, ma bisogna considerare che "per eventi minori i costi possono risultare troppo alti e i grandi spazi provocare senso di vuoto e dispersione. E' una delle sensazioni più brutte per un partecipante: sembra che al tuo evento non ci sia… nessuno!" fa notare Esposto.
Gli spazi non specializzati sono una grande e bellissima sfida creativa per l’organizzatore. Però bisogna affrontare uno spazio non specializzato (es. dimora storica, museo, masseria, ecc) con molta flessibilità perché l'evento si adegui allo spazio e non viceversa.
Vantaggi e svantaggi sono messi in evidenza per concluderne che non si può pensare che una sede vada bene per tutto: individuare la tipologia adatta per il proprio evento senza farsi condizionare da osservazioni estemporanee è il primo passo verso il successo.
 
Per ulteriori approfondimenti: http://www.italiaconvention.it/articolo/1859/la-sede-e-il-successo-dellevento.html