fondo_oci.jpgOsservatorio Congressuale, i 4 punti da cui ripartire

(Quality Travel, 25 luglio 2011)

Saranno 4 i punti fondamentali attorno ai quali ruoterà il nuovo Osservatorio Congressuale Italiano, l’unico studio di settore nazionale che monitora annualmente l’andamento del mercato di meeting ed eventi dello Stivale che, nato su iniziativa di Convention Bureau Rimini ed Ediman nel 1992, è stato acquisito a marzo 2011 da Federcongressi&eventi e affidato in gestione a BTC.

Presentandoli, l'exhibition manager BTC Gabriella Ghigi, sottolinea la novità del capitolo riguardante l’impatto economico degli eventi, che misurerà il valore del settore, il fatturato e il numero di posti di lavoro generati direttamente. In questa sezione la spesa indagata sarà segmentata per tipologia di servizio, cliente e merceologica. Il secondo punto dello studio sarà costituito dai dati più tradizionali: tendenze su numero eventi, durata, numero e provenienza dei partecipanti, dimensioni, promotori, destinazioni utilizzate e strutture e servizi più acquistati. La terza parte esaminerà alla fonte i comportamenti dei committenti di eventi, fornendo informazioni di marketing che possano indirizzare le strategie delle destinazioni e dei fornitori di servizi. L’ultimo capitolo sarà dedicato al confronto fra committenti e fornitori su alcuni argomenti chiave, per verificare se le percezioni che il fornitore ha dei propri clienti corrispondono alla realtà e per guidare gli operatori nella messa a punto dei propri servizi.