torino_2015.jpgTorino si candida a Capitale Europea dello Sport 2015

(EventReport, 22 febbraio 2012)
 
La candidatura è stata ufficialmente annunciata il 21 febbraio scorso al Palavela. 
 
Alla presenza del Ministro dello Sport e del Turismo Piero Gnudi, e di molti rappresentanti del mondo sportivo e imprenditoriale della città, il sindaco Piero Fassino e l’assessore allo Sport Stefano Gallo hanno lanciato la sfida e annunciato la roadmap che il comitato dovrà seguire per confrontarsi con Cracovia.
Insieme al logo e al sito Torino2015.it dedicati alla candidatura, al Palavela è stato proiettato il video promozionale della città.
Il titolo di Capitale Europea dello Sport, conferita dall’ACES Europe - Federation for the Associations of the European Capitals and Cities of Sport, istituzione internazionale che promuove la pratica dello sport, porta con sé grande visibilità internazionale. Per Torino potrebbe rivestire un valore particolare ottenere il titolo proprio nel 2015, in concomitanza con l’Expo, perché ciò potrebbe favorire la promozione di eventi e proposte per attrarre i flussi di visitatori post-Expo.
Per concorrere alla competizione Torino dovrà elaborare e presentare il dossier di candidatura entro il 30 maggio 2012, illustrando, attraverso relazioni e documenti, le potenzialità del territorio e le proposte avanzate per l’anno di candidatura. In particolare si dovranno rappresentare nel modo più efficace gli eventi che la città è in grado di attirare sul territorio ma anche i progetti per promuovere la pratica dello sport per tutti i cittadini.
Dopo la presentazione del dossier, una commissione dell’ACES – tra settembre e ottobre – procederà alla valutazione tecnica, visitando gli impianti, incontrando i rappresentanti delle città e assegnando a ciascuna un punteggio in base ai criteri resi pubblici in precedenza (mediante un sistema che premia le caratteristiche delle città e delle infrastrutture presenti).
L’assessore allo Sport di Torino, che coordina il progetto, ha annunciato che per aiutare a creare il dossier di candidatura, tutti i protagonisti del mondo sportivo potranno contribuire con suggestioni e idee – da segnalare anche attraverso il sito dedicato Torino2015.it – a partire da marzo. Inoltre sarà istituito un comitato sostenitore che riunirà tutti gli sportivi famosi della città, in attività o non più in attività, che intendono contribuire a sostenere la candidatura.
La decisione dell’ACES sarà resa nota in una cerimonia ufficiale il 7 novembre 2012.