sepsi_torino2.jpg"La gesione della sepsi"

Torino, 12 settempbre 2016

Si è svolto a Torino il 10 settembre 2016 il corso ECM dal titolo "La gestione della sepsi: un approccio multidisciplinare", organizzato da Cluster Formazione

Obiettivo del corso è stato fornire una visione ampia sulla sepsi come sindrome che colpisce una grande fetta di popolazione e che spesso viene sottovalutata.
Ed è per questo che il percorso disegnato è partito proprio dal mondo della microbiologia, per fornire i dati epidemiologici attuali, soprattutto per quel che riguarda l’aumento delle resistenze dei microrganismi alla terapia antinfettiva e la difficoltà del processo diagnostico.
Esso, infatti, ha fatto notevoli progressi, ma permane il problema principale del tempo di risposta microbiologica ancora elevato rispetto alle esigenze di un trattamento mirato.
Sono stati inoltre forniti i dati delle realtà locali e del tipo di approccio che viene attuato per la gestione del paziente settico grave con infezioni da germi multiresistenti.
Il presente e il futuro nel trattamento della sepsi contempla non solo una scelta corretta della terapia antinfettiva, ma anche l’associazione di terapie mirate a controllare la risposta dell’ospite all’infezione, ovvero la cascata infiammatoria e l’alterazione della risposta immunitaria che puo’ variare da paziente a paziente. Il concetto di immunoparalisi che si instaura nel processo fisiopatologico della sepsi di alcuni pazienti, aumentandone la mortalità, e l’introduzione di terapie che abbiano un effetto immunomodulante sono probabilmente una delle principali chiavi di lettura per poter migliorare l’outcome di questi pazienti.