sepsi_pisa.jpgAperte le iscrizioni al corso ECM sulla sepsi

23 novembre 2017

Sono aperte le iscrizioni al corso ECM dal titolo: "Sepsi: dall'immunologia al percorso clinico", organizzato da Cluster Formazione, che si terrà il prossimo 19 gennaio a Pisa

L’obiettivo del corso è quello di fornire una visione ampia sulla sepsi, sindrome che colpisce una grande fetta di popolazione e che spesso viene sottovalutata. Nell’Unione Europea si stimano 1,4 milioni di casi di sepsi all’anno con un tasso di mortalità variabile fra il 28 ed il 50%. Nella popolazione toscana i ricoveri per sepsi sono quintuplicati, passando da 566 nel 2005 a 2.719 nel 2012.
Il percorso che abbiamo disegnato parte dal mondo dell’immunologia con l’obiettivo di fornire un aggiornamento sul contesto in cui si sviluppa la patologia in considerazione anche dell’aumento delle resistenze dei microorganismi alla terapia antinfettiva e della difficoltà del processo diagnostico che, pur avendo fatto progressi, manifesta tuttora il problema del tempo di risposta microbiologica ancora elevato rispetto alle esigenze di un trattamento mirato.
Il presente ed il futuro nel trattamento della sepsi contemplano non solo una scelta corretta della terapia antinfettiva, ma anche l’associazione di terapie mirate a controllare la risposta dell’ospite all’infezione, ovvero la cascata infiammatoria e l’alterazione della risposta immunitaria che può variare da paziente a paziente. Il concetto di immunoparalisi che si instaura nel processo fisiopatologico della sepsi di alcuni pazienti, aumentandone la mortalità, e l’introduzione di terapie che abbiano un effetto immunomodulante sono probabilmente una delle principali chiavi di lettura per poter migliorare l’outcome di questi pazienti.
Il corso, inoltre, declinerà gli aspetti critici sopra sintetizzati nelle diverse realtà clinico-specialistiche in cui è possibile trovarsi a dover affrontare un paziente settico. Dalle infezioni neurologiche a quelle respiratorie, addominali o dermatologiche; dal paziente trapiantato al paziente onco-ematologico, pediatrico o in urgenza.
Infine, una overview sull’appropriatezza e sostenibilità economica di alcune terapie innovative per la corretta gestione del paziente settico consentirà di discutere anche di alcuni aspetti di politica sanitaria che non possono essere trascurati nell’affrontare un paziente di tale gravità.
 
ISCRIVITI AL CORSO