Combinazione di Cognitive Remediation e Functional Skills Training nella schizofrenia [...]

Inizio corso: 16/11/2012

Fine corso: 31/12/2013

Crediti formativi: 3

Se vuoi acquistare il corso FAD vai a http://shop.clustersrl.it/

 

 

Il corso propone la traduzione in italiano di un articolo recente pubblicato sull'American Journal of Psychiatry e oggetto di FAD, accompagnato da una videolezione di 15 minuti nella quale la Professoressa Paola Rocca – Dipartimento di Neuroscienze, Università degli Studi di Torino – presenterà i punti di interesse dell’articolo, contestualizzandolo alla realtà italiana.

 

CONTENUTI


Obiettivo: la Cognitive Remediation è un trattamento efficace per la schizofrenia e, quando è utilizzato nell’ambito di trattamenti psicosociali a più ampio spettro d’azione, favorisce un miglioramento del funzionamento nella vita reale. Gli autori hanno indagato se la Cognitive Remediation può essere generalizzabile efficacemente alla competenza funzionale e al funzionamento nella vita reale, sia come trattamento singolo sia come trattamento combinato con il Functional Skills Training.

Metodo: 107 pazienti ambulatoriali con schizofrenia sono stati assegnati in modo casuale a un trattamento con la Cognitive Remediation, o con il Functional Skills Training o a un trattamento combinato, prima con la Cognitive Remediation e a seguire con il Functional Skills Training. I sintomi clinici, il neurocognitivo, la competenza sociale, la competenza funzionale e il funzionamento nella vita reale come valutato dal case-manager sono stati esaminati al baseline, alla fine del trattamento e a 12 settimane.

Risultati: il neurocognitivo migliorava, con effetti che duravano nel tempo, dopo il trattamento con la Cognitive Remediation ma non dopo il Functional Skills Training. La competenza sociale migliorava sia con il Functional Skills Training sia con il trattamento combinato ma non con la Cognitive Remediation da sola. Il miglioramento nella competenza funzionale era maggiore e più duraturo con il trattamento combinato. La Cognitive Remediation da sola non determinava un miglioramento significativo del funzionamento nella vita reale; tuttavia, quando veniva combinata con il Functional Skills Training, si rilevava un miglioramento statisticamente significativo dal baseline alla fine del trattamento e al follow-up nelle attività comunitarie o domestiche e nelle abilità lavorative. Le analisi con il number-needed-to-treat suggeriscono che basta trattare tre casi per evidenziare un miglioramento significativo delle functional skills.

Conclusioni: la Cognitive Remediation ha determinato un importante miglioramento del neurocognitivo dopo un intervento di breve durata. È più probabile che i risultati siano generalizzabili alla competenza funzionale e al funzionamento nella vita reale combinando la Cognitive Remediation e il Functional Skills Training.

 

Fonte: Am J Psychiatry 2012; 169:710-718



Destinatari

Psichiatri, Neurologi



Faculty

Paola Rocca – Torino



Obiettivi formativi

• Approfondire l’analisi dell’efficacia del Cognitive Remediation nel migliorare il funzionamento nella vita reale dei pazienti con schizofrenia.
• Verificare se l’associazione del Cognitive Remediation può potenziare altri trattamenti psicosociali, in termini di intensità e durata dell’effetto.
• Valutare l’impatto economico di questo trattamento in funzione del beneficio ottenuto.



Accreditamento

Il corso è accreditato nell'ambito del programma nazionale di Educazione Continua in Medicina – Provider ECM: Cluster s.r.l. – ID Age.Na.S. 345



Procedura di valutazione

Questionario con risposte a scelta multipla randomizzato



Codice evento
47242

Link
http://www.pillolefadajp.it