Gestione del carcinoma differenziato della tiroide. Esperienze cliniche in tema di terapia e follow up

Inizio corso: 01/04/2014

Fine corso: 31/03/2015

Crediti formativi: 12

CONTENUTI

E’ ben noto che, nella stragrande maggioranza dei casi, il carcinoma differenziato della tiroide è localizzato e presenta scarsa aggressività, permettendo l’adozione di strategie terapeutiche relativamente conservative. Non sempre però tale atteggiamento è giustificato sul piano clinico, in particolare quando siano presenti elementi che possano far sospettare una maggiore aggressività della malattia, sia per un maggiore coinvolgimento locale che per una diffusione a distanza della neoplasia, oppure in presenza di isotipi a prognosi peggiore. In questa ottica lo staging, la valutazione prognostica e la definizione di strategie terapeutiche sono problemi non completamente risolti poiché sono legati alla capacità di predire precocemente il comportamento biologico del carcinoma. Anche le più recenti acquisizioni in termini di monitoraggio rappresentano un’evoluzione rispetto a quanto finora sancito dalle Linee Guida poiché consentono una stratificazione diversa delle casistiche e suggeriscono l’effettuazione di un follow up personalizzato.
Questo corso FAD si pone l’obiettivo di individuare i percorsi diagnostico-terapeutici più adeguati per il carcinoma differenziato tiroideo, utilizzando lo strumento formativo della presentazione di casi clinici elaborati da 6 Tutor nazionali.

Nell’ambito di un unico corso FAD sono previste 4 sessioni formative con 3 casi clinici ciascuna:
• Prima sessione     Aprile 2014                      • Seconda sessione         Luglio 2014
• Terza sessione     Ottobre 2014                    • Quarta sessione          Gennaio 2015

La conclusione del progetto formativo è prevista il 31 marzo 2015.
Al termine di ogni sessione formativa è necessario compilare il questionario di valutazione.
Solo dopo aver superato il test (75% di risposte corrette) sarà possibile accedere alla sessione successiva.
I 12 crediti ECM previsti saranno erogati al termine del percorso formativo.
Durante l’analisi dei casi, i discenti potranno avvalersi del supporto del Tutor che risponderà ai quesiti.



Destinatari

Endocrinologi, Medici di Medicina Nucleare, Radioterapisti, Medici di Medicina Interna, Chirurghi



Periodo
Dal 01/04/2014 al 31/03/2015

Faculty

Daniele Barbaro (Responsabile Scientifico) - Responsabile Sezione Autonoma Aziendale di Endocrinologia, ASL 6 di Livorno

Raffaele Giubbini - Direttore U.O. di Medicina Nucleare, Spedali Civili di Brescia
Professore Associato e Direttore della Cattedra di Medicina Nucleare, Università degli Studi di Brescia

Giuseppe Lomuscio - Responsabile U.O. di Medicina Nucleare, Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio (VA) Centro per lo Studio, la Diagnosi e la Cura delle Tireopatie

Francesca Capoccetti - Dirigente Medico, Dipartimento Scienze Radiologiche, U.O. di Medicina Nucleare, Centro Regionale di Terapia Radiometabolica, Centro PET, AV3 - Macerata

Bernadette Biondi - Professore Associato di Endocrinologia, Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia, Università degli Studi di Napoli Federico II

Marco Attard  - Dirigente Medico, U.O.C. Endocrinologia, A.O. Ospedali Riuniti “Villa Sofia - Cervello” - Palermo



Obiettivi formativi

•    Approfondire le competenze in ambito di staging del carcinoma differenziato della tiroide
•    Analizzare le tecniche di indagine disponibili nel pre e post-chirurgico 
•    Individuare il percorso terapeutico più adatto al tipo di carcinoma 
•    Impostare un follow-up personalizzato



Accreditamento

Il corso è accreditato nell'ambito del programma nazionale di Educazione Continua in Medicina - Provider ECM: Cluster s.r.l. - ID Age.Na.S. 345



Procedura di valutazione

Questionario con risposte a scelta multipla randomizzato



Codice evento
86563

Link
http://www.carcinomatiroide.com