Elenco corsi ECM

Vedi gli eventi ECM dell'anno: 2018  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010 

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 


67° CONGRESSO NAZIONALE SICPRE - Soc. Ital. Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica
Congresso annuale della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Scopo del congresso è trattare i principali aggiornamenti scientifici in tema di Chirurgia Ricostruttiva, trattamento delle ulcere e delle ferite difficili, Chirurgia Estetica e Medicina Estetica. Inoltre verranno affrontati alcuni temi particolari quali la chirurgia intima estetica maschile e femminile, il trattamento chirurgico del melanoma, la chirurgia rigenerativa, la chirurgia delle malformazioni congenite e la laser terapia. Non mancherà una sessione di Medicina Legale e delle Assicurazioni.


PROGETTO LINK - INNOVAZIONI CLINICHE NELLA GESTIONE DEL PAZIENTE CRONICO AD ALTO RISCHIO CARDIOMETABOLICO
Il Diabete Mellito Tipo 2 è una patologia la cui prevalenza in continua ascesa si associa ad un parallelo incremento di costi sociali nonché ad un rilevante incremento del rischio cardiovascolare per le complicanze micro e macro vascolari da essa derivanti. Per questo motivo appare oggi ancora più prioritario individuare percorsi diagnostico-terapeutici che tengano conto, oltre che di un buon controllo della malattia diabetica, anche delle comorbidità associate. Tra queste, le comorbidità nefrologiche, cardiologiche ed endocrinologiche hanno ricevuto crescente attenzione negli ultimi anni. Lo scopo dell’incontro è quindi quello di mettere a confronto le competenze endocrino-diabetologiche, nefrologiche e cardiologiche per identificare le sinergie operative e terapeutiche a servizio dello spesso condiviso paziente diabetico ad alto rischio cardiovascolare.


LIFTING COMPOSITO DELLA FACCIA SECONDO HAMRA, MENDELSON, FUNK. NUOVO APPROCCIO MININVASIVO
Il corso ha l’obiettivo di descrivere una innovativa e rivoluzionaria tecnica di “lifting facciale” attraverso la quale su un progetto di chirurgia conservativa, cosiddetto minilifting, si hanno risultati da lifting completo. La tecnica ha il grande vantaggio di una durata nel tempo sensibilmente superiore al metodo classico.


DALLA FENOTIPIZZAZIONE DEL PAZIENTE CON DMT2 ALL’APPROPRIATO RICORSO ALLA TERAPIA INSULINICA
L’evento formativo propone un percorso di analisi culturalmente e scientificamente innovativo del processo assistenziale del paziente con DMT2. Tale percorso parte dalla fenotipizzazione del paziente e porta all’appropriato ricorso alla terapia insulinica, secondo criteri di efficacia, sicurezza e sostenibilità, definendo i criteri attraverso i quali possano essere assunte decisioni guidate da solide evidenze scientifiche su “quando e come insulinizzare” e su “quando e come de-insulinizzare”, prendendo in esame le varie fasi del processo assistenziale. Dall’approfondimento di tale percorso emerge sempre più indifferibile la necessità di costruire e condividere l’implementazione (nell’incontro e confronto tra Medicina Specialistica e Medicina Generale) di percorsi diagnostico-terapeutici che agevolino l’interazione produttiva tra Ospedale e Territorio e tra gli Attori Professionali che accompagnano la persona con diabete mellito nel loro percorso di vita.


3° CONGRESSO NAZIONALE AICPEO - Chirurgia dell’Obesità: dagli aspetti normativi alla clinica
La sicurezza delle tecniche chirurgiche in Chirurgia Bariatrica e gli ottimi risultati prodotti dalla Chirurgia Plastica del Rimodellamento dei Contorni Corporei hanno portato, negli ultimi anni, ad un progressivo aumento di richiesta di trattamento da parte di un numero sempre più elevato di pazienti. Il Congresso si prefigge l’obiettivo di fare il punto sulla situazione normativa in Chirurgia Post-Bariatrica a livello nazionale in riferimento alle norme di accesso al Sistema Sanitario Nazionale (Livelli Essenziali di Assistenza), ai Diagnosis-Related Groups (DRG) di competenza ed ai Percorsi Diagnostici e Terapeutici Aziendali (PDTA) in via di definizione ed attivazione.


PNEUMOLOGIA 2.0

PNEUMOLOGIA 2.0

Genova - Dott. M. Salio

 - 24 maggio 2018
La Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF) e la Bronco Pneumopatia Cronico Ostruttiva (BPCO) sono due malattie croniche, progressive, strettamente fumo-correlate che colpiscono due distretti diversi dell’apparato respiratorio: il parenchima la prima e i bronchi la seconda. Anche se con incidenze molto diverse, entrambe sono sottostimate e riconosciute spesso in ritardo. Obiettivo di questo corso è far conoscere le nuove prospettive in campo diagnostico e terapeutico delle patologie prese in considerazione e creare un percorso condiviso fra Pneumologo e Medico di Famiglia.


SCACCO MATTO ALL’EPATITE HCV: LA GESTIONE DI UNA VITTORIA

SCACCO MATTO ALL’EPATITE HCV: LA GESTIONE DI UNA VITTORIA

Bra (CN) - Dott. R. Vanni

 - 05 maggio 2018
Nonostante l’epatite C rappresenti tuttora la causa del maggior numero di decessi tra le malattie infettive trasmissibili, negli ultimi anni si è assistito ad un radicale cambiamento delle prospettive terapeutiche per i malati di virus C. L’avvento nel 2011 dei primi antivirali ad azione diretta ha aperto uno scenario che si è fatto via via più entusiasmante sia in termini di efficacia sia sotto il profilo di sicurezza e tollerabilità. Da tali presupposti nasce quindi l’obiettivo di questo corso: consolidare la collaborazione con i MMG nella gestione dei pazienti dopo la terapia, differenziandoli in base al grado di fibrosi e quindi alla necessità o meno di eseguire un follow-up. La figura del MMG deve essere inoltre centrale per poter identificare il cosiddetto “sommerso”, cioè tutti quei pazienti affetti da HCV che finora non sono stati diagnosticati o che non sono mai afferiti ad ambulatori specialistici.


PAZIENTE SETTICO: TERAPIE DI SUPPORTO INTEGRATE E CLASSIFICAZIONE

PAZIENTE SETTICO: TERAPIE DI SUPPORTO INTEGRATE E CLASSIFICAZIONE

Torino - Prof. F. De Rosa

 - 04 maggio 2018
In Unione Europea si stimano 1,4 milioni di casi di sepsi all’anno con un tasso di mortalità variabile fra il 28 ed il 50%. Il presente ed il futuro nel trattamento della sepsi contempla non solo una scelta corretta della terapia antinfettiva, ma anche l’associazione di terapie mirate a controllare la risposta dell’ospite all’infezione, ovvero la cascata infiammatoria e l’alterazione della risposta immunitaria che può variare da paziente a paziente. Scopo del corso è quindi quello di mettere a confronto diversi Specialisti con il panorama attuale delle infezioni gravi comunitarie e nosocomiali, in pazienti immunocompromessi o trapiantati, nel tentativo di proporre uno score multidisciplinare che permetta di descrivere e raccogliere le esperienze di utilizzo delle Ig ricche in IgM.


IL PUNTO SU CITOMEGALOVIRUS E TRAPIANTI: ATTUALITÀ E PROSPETTIVE

IL PUNTO SU CITOMEGALOVIRUS E TRAPIANTI: ATTUALITÀ E PROSPETTIVE

Milano - Prof. M. Nosotti

 - 03 maggio 2018
Scoperto negli anni ‘50 e appartenente alla sottofamiglia Beta-herpesvirinae, il Citomegalovirus (CMV) è uno dei più grandi virus umani conosciuti. Nonostante la maggior parte delle infezioni in individui immunocompetenti siano benigne ed autolimitate, il CMV è un’importante causa di morbilità e mortalità in soggetti con una funzione immunitaria compromessa, compresi i pazienti trapiantati. Questo corso si prefigge lo scopo di fornire gli strumenti per meglio comprendere l’infezione da CMV e per scegliere le strategie più adatte a contrastarne gli effetti deleteri in ambito trapiantologico.


IMMUNOTERAPIA 2018

IMMUNOTERAPIA 2018

Cuneo - Dott. M.C. Merlano

 - 19-20 aprile 2018
L’immunoterapia dei tumori rappresenta una reale rivoluzione che ha già modificato la prognosi di importanti neoplasie solide umane, a partire dal melanoma. Nuovi risultati compaiono in letteratura scientifica con ritmo incalzante ed è prevedibile che l’immunoterapia sarà presto parte integrante della terapia oncologica nella maggior parte, se non in tutte, le neoplasie solide. Questa rivoluzione impone da una parte una maggiore consapevolezza degli oncologi sulle possibilità e sugli sviluppi in corso dell’immuno-oncologia, ma dall’altra richiede una assoluta appropriatezza d’uso perché l’uso clinico si mantenga nei limiti della sostenibilità economica.


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29