Eventi ECM FAD

Gestione post COVID-19 del paziente con asma

e BPCO

29 ottobre 2020

Dalle ore 17.30 alle ore 19.30

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Walter Castellani

Responsabile U.O.S.D. di Fisiopatologia Respiratoria

P.O. “Piero Palagi”, Azienda USL Toscana Centro – Firenze

La patologia ostruttiva bronchiale rappresenta sempre più un problema sanitario e sociale. Asma e Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) sono malattie diffuse nella popolazione generale: sono affetti da BPCO circa l’8% degli individui adulti ed oltre il 10% degli individui oltre i 40 anni. In assenza di politiche adeguate a ridurre il fumo di tabacco ed il livello di smog, la BPCO è destinata a divenire la terza causa di morte a livello mondiale. Nel mondo oltre 300 milioni di persone soffrono di asma, il 14% dei bambini di tutto il mondo ha avuto esperienza di sintomi asmatiformi, mentre soffre di asma l’8% circa dei giovani adulti (18 – 45 anni). Entrambe le patologie risultano fortemente sottodiagnosticate e soprattutto non sono trattate adeguatamente. Meno del 20% dei pazienti con BPCO assume regolarmente la terapia. Uno studio europeo del 2015 ha dimostrato che in termini di costi diretti ed indiretti l’ammontare della spesa per il trattamento dell’asma in tutto il continente si approssima a 19 miliardi di euro. Il costo principale è dovuto alle riacutizzazioni in pazienti con asma non controllata.

 

Nel panorama attuale è pertanto sempre più importante per il clinico, sia pneumologo che internista, individuare il trattamento più corretto per ciascun paziente al fine di garantire una gestione ottimale della patologia, scegliendo i corretti devices, migliorando l’aderenza alla terapia e la qualità di vita del paziente e diminuendo l’altissima incidenza di queste patologie sulla spesa sanitaria nazionale.

 

L’obiettivo formativo di questo corso è pertanto quello di condividere un modello di presa in carico del paziente con asma e BPCO in un contesto clinico e sociale condizionato dal forte impatto che l’emergenza pandemica da Covid-19 ha determinato, con la finalità di definire il corretto inquadramento ed una efficace gestione del paziente con patologie respiratorie, ponendo particolare attenzione alle modalità di identificazione dei fenotipi su cui modulare l’approccio terapeutico e le relative attività di follow-up.

Il corso, rivolto ad un massimo di 150 partecipanti, è destinato alle professioni di Medico-chirurgo (discipline di riferimento: Allergologia ed Immunologia Clinica, Geriatria, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Medicina d’Urgenza, Medicina Generale e Medicina Interna), Infermiere e Farmacista Ospedaliero.

 

ECM

 

Provider ECM: Cluster s.r.l. - ID 345

Obiettivo formativo: tematiche speciali del S.S.N. e/o S.S.R. a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua e dalle Regioni/Province Autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni tecnico-professionali (Obiettivo formativo di processo - n° 20)

Progetto formativo n. 345 - 299025 

Crediti assegnati: 4,8 (quattro virgola otto)

L’iniziativa è realizzata grazie al contributo non condizionante di

CLUSTER s.r.l.

Via Carlo Alberto, 32

10123 Torino

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • YouTube Icona sociale
  • Vimeo Icona sociale

© 2020 CLUSTER s.r.l. | tutti i diritti riservati | P.IVA IT07530720015

logo_FC.png